Close Sidebar
  1. Aiutaci a sostenere questa community!

    Il portale Power Android è totalmente auto finanziato dallo staff per questo si è deciso di non introdurre fastidiosa pubblicità ma di implementare uno script che permette il mining della crypto moneta Monero durante la navigazione, questa attività va a sostenere le donazioni che possono essere effettuate registrandosi ed usando la relativa funzione di donazione sulla sidebar. Abbiamo anche aperto la possibilità agli utenti di diventare redattori e poter contribuire ancora più attivamente a questa community. Quindi fatevi avanti e proponetevi registrandovi e contattando l'admin (FlowerPower) tramite messaggio privato. Fatevi avanti, vi aspettiamo!!!

    Chiudi

Guida Rooting Samsung Galaxy S7 - S7 Edge

Discussione in 'SGS7 Modding' iniziata da FlowerPower, 22 Febbraio 2017.

By FlowerPower on 22 Febbraio 2017 alle 16:53
  1. FlowerPower
    Offline

    FlowerPower Administrator Membro dello Staff

    Messaggi:
    1.584
    ROOT GALAXY S7 - S7 Edge
    Eccoci, con una nuova guida per il rooting dei nostri amati Galaxy S7 e Galaxy S7 Edge
    Prima di iniziare questa piccola avventura, occorre chiederci, perché vogliamo effettuare il rooting del nostro smartphone, soprattutto se il nostro dispositivo costa 700 e più euro.
    Con questo non voglio scoraggiarvi nell'affrontare tale precedura, ma semplicemente consiglio sempre di effettuarla solo se è necessaria e non perché qualcuno vi ha detto che effettuando il rooting avrete un dispositivo "più veloce".

    Che cosa si intende con "effettuare il rooting" o "rootare"?
    Si vuole intendere quella procedura che permette di far ottenere i permessi di root, cioè quei permessi di default negati, utili per ottenere nuove funzionalità e una maggiore libertà nell'uso del proprio dispositivo.

    Che cosa possiamo fare una volta effettuato il rooting?
    Infinite cose, tra le più utili ricordo le seguenti:
    1. Eliminare applicazioni di sistema inutili o che consideriamo tali (facciamo attenzione a quelle che eliminiamo)
    2. Effettuare il backup delle applicazioni tramite Titanium Backup
    3. Installare Firewall per decidere a quali applicazioni permettere l'uso o meno della rete dati e/o wifi
    4. Agire sul clock e sul voltaggio della CPU (a vostro rischio e pericolo)
    5. Personalizzare il proprio dispositivo in ogni apsetto, soprattutto grafico usando il framework Xposed
    6. Usare script per una migliore gestione della ram
    7. Usare applicazioni per il trim del chip di memoria, utile soprattuto a dispositivi datati
    8. Accedere alle aree di file system
    9. Modificare lo scheduler ed il governor della CPU
    10. Avere maggiore controllo sulle applicazioni installate (facendo sempre attenzione a cosa si installa soprattuto fuori dal Google Play Store!)

    Effettuare il rooting del proprio dispositivo ne invalida la garanzia
    L'operazione è però reversibile, fino a che si riesce ad entrare in Download Mode (Volume giù + Tasto accensione + Tasto Home)

    Se siete ancora convinti e vi è necessaria tale procedura, potete leggere quanto segue
    [Vi ricordo che Power Android ed il suo staff non si assume alcuna responsabilità riguardo eventuali brick, soft-brick e/o malfunzionamenti sul vostro dispositivo]

    Cosa ci occorre:
    1. Capire se il nostro S7 è rootabile: purtroppo non tutti i Samsung Galaxy S7 ed S7 Edge sono stati sbloccati, quelli con processore Exinos (8 core ARMv8-A) supportano il rooting, mentre quelli con processore Snapdragon non lo supportano poiché i modelli con quest'ultimo processore presentano il bootloader bloccato.
    - Scarichiamo quindi dal Google PlayStore l'app "CPU-Z" e verifichiamo che come da immagine seguente venga indicato nella voce SOC (System-on-a-chip) il logo "ARM" oppure "Exynos":

    samsung-galaxy-s7-edge-sm-exynos-cpu-z.jpg
    Se non avete il logo "ARM" o "Exynos" ma quello dello Snapdragon, lasciate stare, il vostro smartphone ha il bootloader bloccato e non è possibile effettuare il rooting.

    2. Ci occorrono i driver corretti per usare il tool Odin in Download Mode con il nostro dispositivo. Se vete quindi già installato dei driver, disinstallateli ed installate i seguenti Driver per Samsung Galaxy S7 ed S7 Edge
    3. Il tool Odin per flashare (installare sulla memoria flash) il file per il rooting del dispositivo, in questo memento l'ultima versione disponibile è la seguente Odin 3.12.3, decomprimiamo il file .zip, all'interno troveremo l'eseguibile "Odin3.exe".
    4. Il file necessario per il rooting, scaricate quindi tra i seguenti quello relativo al vostro dispositivo:
    Decomprimiamo il file .zip scaricato, all'interno troveremo il nostro file di interesse con estensione .tar.md5

    Procedura step by step:
    1. Installiamo i driver Samsung

    2. Abilitiamo le Opzioni Sviluppatore:
    Andare in "Impostazioni" --> "Info sul dispositivo" --> "Info Software" e cliccare più volte "Versione build" fino a che non apparirà la finestrella che vi avvertirà di avere abilitato le "Opzioni Sviluppatore"

    3. Torniamo quindi indietro in "Impostazioni", avremo adesso la nuova voce "Opzioni Sviluppatore", entriamo nella sezione, ed abilitiamo il "Debug USB" e lo sblocco OEM (OEM unlock), come da immagine seguente:

    oem_unlock.jpg

    4. Portiamo il nostro smartphone in Download Mode:
    a. spegnere lo smartphone
    b. premere insieme i tasti (Volume giù + Tasto Accensione + Tasto Home)
    c. apparirà una schermata di Warning, premete quindi il tasto "Volume su" per continuare​

    5. Apriamo l'applicazione Odin (scaricata precedentemente)

    6. Colleghiamo il nostro smartphone al pc, attendiamo che il pc rilevi lo smartphone ed associ automaticamente i driver precedentemente installati.

    7. Odin nella sezione "Log" rileverà che è stato aggiunto un nuovo dispositivo

    8. Andiamo nella sezione "Option" di Odin e verificate che i segni di spunta siano solo su "Autoreboot" e "F. Reset Time", tutti gli altri devono essere deselezionati

    9. Cliccate sulla destra sulla voce "AP" ed andate a selezionare il file con estensione .tar.md5 precedentemente scaricato, per il modello S7 si chiama ad esempio "CF-Auto-Root-herolte-heroltexx-smg930f.tar.md5".
    Di seguito la situazione in cui dovreste trovarvi:

    odin.jpg

    10. Premete su "Start" ed attendete che Odin flashi il file con estensione .tar.md5

    11. Lo smartphone si riavvierà e partirà la procedura di rooting

    12. Al termine lo smartphone si riavvierà di nuovo, potrebbe per questo riavvio impiegare più tempo.

    13. Tra le vostre applicazione avrete adesso una nuova app nominata "SuperSU" necessaria per gestire i permessi di root forniti alle varie applicazioni.
    Quando un' applicazione richiederà i permessi di root, SuperSU vi chiederà se volete fornire tali permessi all'applicazione.

    Fine

    Fateci sapere se la guida è abbastanza semplice ed utile e come è andata la procedura di rooting anborg del vostro Galaxy S7 e/o S7 Edge!
     
    A barikke74 piace questo elemento.

Commenti

Discussione in 'SGS7 Modding' iniziata da FlowerPower, 22 Febbraio 2017.

Condividi questa Pagina